Thursday, September 29, 2011

Fishtail braid: la trendy treccia a spina di pesce



Un'acconciatura molto in voga negli ultimi tempi è la treccia a spina di pesce o a spiga.


Non si tratta della semplice treccia che tutte conosciamo.
La differenza sta nel numero di ciocche da prendere all'inzio, due invece di tre, e nel metodo di lavorazione.

Il requisito fondamentale è avere i capelli lunghi. 
Il primo step consiste nel dividere la chioma in due ciocche.

Credo che sia più facile comprendere la sua realizzazione guardando un video, piuttosto che spiegarlo a parole. Non vi fate spaventare, è semplice da realizzare, basterà un pò di pratica. Se volete personalizzare la treccia basterà inserire, durante la lavorazione, un nastrino colorato.

Wednesday, September 28, 2011

Colori moda autunno-inverno 2011/2012



Ormai l'autunno è arrivato e le sfilate di moda ci hanno dato un'idea sulle nuove nuances che andranno più in voga nei mesi freschi.

Oltre all'intramontabile nero, sempre presente nei nostri guardaroba e sempre chic,



 i capi avranno un tocco di allegria.  Le tonalità vanno dal giallo canarino


al giallo bamboo e all'arancione



al fucsia, al viola e al colore torrone (nougat)


consigliate anche le tonalità del verde ed ottanio

 
per finire le gradazioni di lilla, marroni e grigi

Sunday, September 25, 2011

Cosmetici ed infezioni microbiche



Quand'è stata l'ultima volta che avete controllato la scadenza dei vostri cosmetici? Quanti realmente lo fanno?
Con queste due domande vorrei introdurre un argomento delicato connesso all'uso dei prodotti di bellezza e delle infezioni microbiche.

Nonostante i conservanti cosmetici contenuti nei prodotti di makeup (parabeni, formaldeide ecc) è bene seguire alcune norme di igiene

I batteri, esseri viventi microscopici, si riproducono in ambienti umidi. I cosmetici vecchi e mal conservati si trasformano in veri e propri habitat graditi ai piccoli microorganismi.

Il primo cosmetico è, sicuramente, il mascara. E' inutile per pochi euri, nella speranza di risparmiare, aggiungere acqua ad un mascara secco. Volete ritrovarvi con occhi gonfi e arrossati e ricorrere agli antibiotici di turno? Non credo proprio. Ogni volta che usiamo un mascara, passando lo scovolino sulle ciglia è possibile che si prelevino dei batteri. Riponendo lo scovolino nell'ambiente umido si da inizio ad una proliferazione incontrollata di microorganismi che con l'andare del tempo può diventare dannosa.

Stessa cosa dicasi per i fondotinta liquidi: sulla punta delle boccette, con le mani, è possibile trasferire dei microorganismi e da lì far iniziare il ciclo riproduttivo batterico.

Mai aggiungere acqua direttamente ad un ombretto, ma bagnare il pennellino che andrà poi lavato e fatto asciugare perfettamente.

Le matite per labbra ed occhi vanno riposte con il cappuccio ben chiuso e periodicamente temperate.

Altre regole
Richiudere bene qualsiasi prodotto. Lavarsi bene le mani prima dell'uso. In caso di alterazioni  di consistenza, odore o colore del cosmetico, gettarlo.

Altro consiglio fondamentale è mai condividere e scambiarsi i trucchi e stare attente nell'usare i tester, perchè non essendo monouso possono trasmettere gli "odiati" microorganismi.
Personalmente quando mi trovo a dover acquistare un rossetto o correttore, per esempio, pulisco la punta del tester con un fazzolettino di carta per eliminare la prima parte che è stata a contatto con altre clienti.


Nel caso in cui nonostante tutti i vari consigli si incorra in un'infezione alla congiuntiva, alla pelle, labbra o altro, gettare senza dubbi il cosmetico utilizzato poco prima in quella zona.

Saturday, September 24, 2011

Silicone: attenzione al nemico



Pelle liscia e morbida dopo aver applicato una crema sul viso o aver lavato i capelli con un balsamo? Ebbene, non sempre è "oro quel che luccica", si potrebbe trattare di silicone!!!

L'effetto seta non è dato da un effettiva proprietà naturale della crema ma da uno strato di silicone che si sovrappone alla pelle o capello, un film che riveste la zona in cui è stato applicato.

Il risultato: dopo un paio di giorni la pelle sarà secca ed i capelli sfribrati.
Per riconoscere se è una crema o balsamo o altro prodotto cosmetico è a base siliconica basta osservare l'INCI: se tra i primi ingredienti compaiono nomi  Dimethicone, Cyclodimethicone, ecc, pensiamoci su prima di acquistarlo, soprattutto se abbiamo intenzione di utilizzare il prodotto "incriminato" per tanto tempo e non vogliamo rischiare di ritrovarci con la pelle secca o essere costrette a tagliare i nostri capelli.

Allora, se non è salutare perchè si usa in cosmetica?
Costa poco e da "finti" risultati immediati. Se prendiamo i capelli secchi e spenti, i siliconi non hanno la capacità di ristrutturare la chioma, la rendono bella e lucida dopo il lavaggio ma... allo shampoo successivo il capello ritornerà sempre spento e sfribrato....


A titolo informativo ecco l'elenco di alcuni elementi siliconici

Amodimethicone
Behenoxy Dimethicone
Bisamino PEG/PPG-41/3 Aminoethyl PG-Propyl Dimethicone-
Bis-Phenylpropyl Dimethicone
C11-15 Pareth-7
C30-45 Alkyl Cetearyl Dimethicone Crosspolymer
C30-45 Alkyl Dimethicone
Cetearyl Methicone
Cetyl Dimethicone
Cetyl PEG/PPG-15/15 Butyl Ether Dimethicone
Cyclohexasiloxane
Cyclomethicone
Cyclomethicone D4
Cyclomethicone D5
Cyclopentasiloxane
Cyclotetrasiloxane
DEA PG-Propyl PEG/PPG-18/21 Dimethicone
Diisostearoyl Trimethylolpropane Siloxy Silicate
Dimethicone
Dimethicone Copolyol
Dimethiconol
Diphenyl Dimethicone
Disiloxane
Hydroxypropyl polysiloxane
Laureth-9
Lauryl Methicone Copolyol
PCA Dimethicone
PEG/PPG-20/15 Dimethicone
PEG/PPG-20/15 Dimethicone o Dimethicone Copolyol.
PEG-12 Dimethicone
Phenyl Trimethicone
Polysilicone-18 Cetyl Phosphate
Silicone co-polymers
Silicone Resin Spheres (2, 5 & 6 micron)
Simethicone
Sodium Dodecylbenzenesulphonate
Stearoxy Dimethicone
Stearyl Dimethicone
Trideceth-12-Amodimethicone
Trimethylsiloxysilicate
Trimethylsilylamodimethicone
Trisiloxane
Vinyldimethicone Crosspolymer



Friday, September 2, 2011

Smalti magnetici: must autunnale


Gli smalti magnetici sono l'ultima novità del momento. Dopo l'effetto crack, questo autunno andrà molto di moda l'utilizzo di particolari smalti che creeranno splendide nail art con il semplice utilizzo di un magnete. In Italia è da qualche mese che si possono trovare in commercio. L'utilizzo è molto semplice.
  1. Per prima cosa stendere il base coat trasparente.
  2. Prendere lo smalto magnetico e passarne una generosa quantità sull'unghia. Non vi preoccupate di essere precise.
  3. Non lasciare asciugare lo smalto, ma avvicinare il magnete in dotazione più vicino possibile all'unghia, quasi a toccarla.
  4. Attendere un minuto e sull'unghia, magicamente, si creeranno delle linee verticali o oblique o orizzontali in base alla posizione del magnete.
 Buon divertimento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...