Wednesday, August 3, 2011

Piscina: Proteggere i capelli dal cloro



Il cloro, agente ossidante, è il più comune disinfettante utilizzato nelle piscine. La sua funzione infatti è quella di disinfettare la acque da batteri, ma non elimina virus ed eventuali spore.
Purtroppo presenta anche degli aspetti negativi. Alcune persone sono allergiche e, a causa della sua composizione chimica, il cloro secca e sfibra i capelli.
Chi ha la chioma tinta, a lungo andare, potrà vedere una leggero sottotono verdastro, proprio per via dell'effetto dell'agente chimico.
Quindi anche quando siamo a bordo piscina, prima di immergerci, e dopo dobbiamo rispettare alcuni step.

1. Utilizzare una cuffia
Se il nuoto è il nostro sport preferito, non possiamo non far uso di apposite cuffie per proteggere i capelli. Queste, generalmente, vanno indossate quando i capelli sono ancora asciutti: il capello bagnato è più fragile e se la cuffia "tira" rischia di spezzarlo.
Le cuffie migliori, alleate della folta chioma, sono quelle costituite da una sostanza idrorepellente all'esterno e di tessuto all'interno.
Ricordiamoci che, anche se i capelli a fine nuotata sono asciutti, andranno sempre lavati: anche la testa suda.

2. Shampoo
Lo shampoo da utilizzare a fine nuotata sarà costituito da agenti ristrutturanti, rinforzanti e anti-doppie punte per rinforzare e nutrire il capello.

3. Balsamo
Ultimo step dopo piscina, è l'utilizzo di un balsamo alle proteine della seta per rendere i capelli più lucenti e morbidi.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...