Saturday, August 9, 2014

Rischi dei metalli pesanti presenti nei coloranti per tatuaggi



I coloranti per tatuaggi sono realmente tossici? Cosa bisogna sapere prima di realizzare un'opera d'arte sul proprio corpo?

Partendo dal famoso detto che "Il troppo storpia", la prima cosa da tenere in considerazione è che dentro le molteplici sfumature di colori che servono per realizzare i tatuaggi sono presenti metalli pesanti. I più diffusi sono nichel, rame, cromo, piombo.
Il rosso e il verde sono realizzati con nichel e cromo. Alcune volte, il rosso può essere realizzato anche con il mercurio.
Per il blu si usa il cobalto.
Il test per le allergie sarebbe il primo passo da fare per evitare di ritrovarsi con una dermatite, sopratutto per quanto riguarda il nichel.
Alte quantità di litio e piombo possono provocare danni al sistema nervoso e renale.
Il rame invece può provocare problemi a livello respiratorio e irritazioni.

Per informare i clienti sulla presenza degli agenti tossici ed allergenizzanti, la normativa attuale prevede di riportarli obbligatoriamente sulle etichette dei coloranti.
Il problema è che molte volte non si conosce la giusta quantità che può scatenare l'evento irritativo.


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...