Friday, March 4, 2011

Come scegliere il burro di cacao per le labbra


Durante il periodo invernale le labbra si screpolano e il primo rimedio da borsetta è il classico burro di cacao. Anche se può sembrare una cosa scontata, bisogna stare attente alla scelta del burro di cacao da applicare sulle nostre labbra. Bisogna optare per quelli senza conservanti, coloranti e con poco profumo.
La cosa da precisare è che nonostante il nome, di burro di cacao, le confezioni, ne contengono davvero poco. Quindi il primo consiglio che vi posso dare è di leggere attentamente l'INCI.
Sì a cere (cera alba, candelilla cera, cera carnauba, cera microcristallina, beeswax), burro di karitè (butyrospermum parkii) e burro di cacao (theobroma cacao butter). Sì, alla presenza di vitamina E (tocopherol, tocopheryl acetate), di filtri solari fisici (zinc oxide, titanium dioxide) e dei pigmenti schermanti (talc, mica).
No, invece, a quegli stick che contengono petrolati (paraffinum liquidum, petrolatum, paraffin): si tratta di ingredienti a basso costo e di scarsa qualità.
No, ai conservanti (paraben, phenoxyethanol); se la formulazione è buona, infatti, questi non servono.
No agli antiossidanti (Bht, bha) o coloranti: entrambi possono provocare reazioni allergiche.
La quantità di profumo deve essere contenuta (nell’elenco degli ingredienti l’indicazione “parfum” deve essere l’ultima).
Nella formula è meglio non siano presenti allergeni quali limonene, citral, linalool o benzylbenzoate.
E' consigliabile scegliere un prodotto che non contenga filtri chimici: il benzophenone-3 è un frequente allergenizzante.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...