Tuesday, October 26, 2010

Capelli grassi: cosa fare? Cause, Rimedi e Consigli


L’untuosità dei capelli grassi è un problema imbarazzante, diffuso tra donne e uomini. I capelli appaiono opachi, appesantiti e l’eccesso di sebo ci fa sentire sporchi.

Cause dei capelli grassi

Le cause possono dipendere da fattori ormonali, genetici e da una scorretta alimentazione. E’ utile eliminare le fritture ed aumentare l’uso di frutta e verdura. Se i capelli grassi sono causati da disturbi ormonali è bene sentire il parere del ginecologo. Spesso chi usa la pillola contraccettiva è soggetta alla comparsa dei capelli grassi e la soluzione sta nel cambiare il tipo di contraccettivo. Da ricordare inoltre che durante l’inverno il sebo dei capelli aumenta, per  proteggere l’uomo dal freddo, e di conseguenza si hanno capelli più grassi.

Cosa non fare

Il pettine: Spazzolare i capelli può irritare il cuoio capelluto e incitare le ghiandole sebacee a produrre più sebo. Quindi bisogna spazzolare i capelli molto delicatamente e il minor numero di volte possibile.
Lo shampoo: è  importante scegliere un shampoo astringente. Se hai la necessità di lavare i capelli tutti i giorni puoi optare per uno shampoo specifico (senza alcol)
Non lavarli più di 2 volte a settimana.
Durante lo shampoo non sfregare troppo ed energicamente il cuoio capelluto, ma massaggiare delicatamente la cute e sciacquare bene la schiuma;
Il balsamo non è indicato, al massimo applicarlo solo sulle punte.
Il risciacquo: E’ raccomandabile finire il lavaggio con acqua fredda,  perché il cambiamento di temperatura riduce la stimolazione delle ghiandole sebacee.
Non usare prodotti per la piega ad alto tasso alcolico
L’asciugatura: il phon dev’essere almeno a 20-30 cm di distanza dai capelli.

Rimedi naturali contro i capelli grassi

Se vuoi mantenere dei capelli brillanti e luminosi per più tempo prova: l’Aceto di Mele. Un rimedio antico, utilizzato per combattere capelli grassi e forfora, riequilibra il pH del cuoio capelluto,  favorisce l’eliminazione di cellule morte e libera i follicoli.
L’aceto può essere utilizzato insieme ad alcune foglie di menta:
  • mezzo bicchiere di foglie di menta fresca
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • 2 bicchieri d’acqua
Schiacciamo le foglie di menta e li mettiamo in un pentolino. Versiamo 2 bicchieri d’acqua e scaldiamo sul fuoco finchè l’acqua non inizia a bollire. Lasciamo riposare il pentolino. Quando si sarà raffreddato aggiungiamoci 2 cucchiai di aceto di mele. Tenere la lozione per 5-10 minuti e poi risciacquare con abbondante acqua.
Altro rimedio è il succo di limone: arrivati all’ultimo lavaggio con lo shampoo applicare succo di limone sui capelli ancora bagnati e lasciar agire per alcuni minuti. Risciacquare i capelli con l’acqua.
E’ possibile realizzare anche un lavaggio all'edera e betulla:
- 10 cucchiaini di foglie secche di betulla
- 3 cucchiaini di foglie secche di edera
- 2 tazze d'acqua
Mischia l'acqua in ebollizione con le foglie di edera e betulla. Dopo aver fatto raffreddare per circa 10 minuti, filtra e mescola. Applica sui capelli bagnati con un leggero massaggio, senza risciacquare.
Altro consiglio della nonna è fare impacchi di noce e ippocastano, perché queste piante contengono sostanze astringenti.
Possiamo anche realizzare uno shampoo in casa. Un esempio è lo shampoo al rosmarino:  20 ml di shampoo neutro, 1 tuorlo d'uovo,  7 gocce di olio essenziale al rosmarino.
Frulla tutti gli elementi fino ad ottenere una pasta cremosa ed usalo come uno shampoo classico.
Altro shampoo fai da te è a base di marsuzio e cochelicasia (si trovano in erboristeria), avendo cura di lasciarlo riposare per almeno cinque minuti. Questo shampoo è curativo e non fa schiuma.


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...