Tuesday, November 9, 2010

Cellulite: rimedi



Dopo aver analizzato, in un post precedente, i vari motivi che fanno insorgere la cellulite, adesso vediamo nello specifico come intervenire.  
La cellulite non può essere curata solo per periodi di tempo brevi, in prossimità delle vacanze, ma deve essere trattata in tempi lunghi, e i risultati saranno migliori quanto più tempestivamente si interviene su di essa.
L’esito è generalmente molto buono se si agisce su una cellulite al primo stadio, buono al secondo stadio, scarso per quella terminale, su cui di solito si opera anche chirurgicamente.
Fondamentale è modificare lo stile di vita e l'alimentazione. 
I rimedi possono essere: 
  1. Topici: creme, fanghi, lozioni, sali ecc.
  2. Sulla persona: diete, esercizio fisico, massoterapia
  3. Fisici non invasivi: laser, ultrasuono-terapia, linfodrenaggio meccanico, ozonoterapia, pressoterapia
  4. Fisici invasivi: elettrolipolisi, ozono-terapia iniettiva, idrocellulolisi
  5. Fisico-farmacologici invasivi: mesoterapia
  6.  Chirurgici: liposuzione
E’ importante ricordare che i numerosi trattamenti che vengono effettuati non sono sempre efficaci, ma possono invece spesso risultare pericolosi per la salute di chi ci si sottopone, oltre che essere costosi.

I prodotti ad uso topico.
Sono generalmente alla portata di tutti. L’utilizzo dei prodotti, effettuato con costanza, migliora sicuramente, e senza rischi, lo stato della cellulite: i risultati sulla "buccia d’arancia" e i cuscinetti adiposi, soprattutto negli stadi iniziali, saranno evidenti. Sul mercato sono presenti molti prodotti cosmetici diversamente formulati: è importantissimo sapere che perché un prodotto sia efficace non deve solo contenere principi attivi, ma ne deve avere dentro la "dose giusta". Se la causa principale è una cattiva circolazione sanguigna e linfatica con ristagno di liquidi negli arti inferiori, ci verranno in aiuto gli estratti di Centella, Rusco, Ippocastano che miglioreranno la microcircolazione e favoriranno l’eliminazione dell’edema e delle tossine.

Nello stato cellulitico i tessuti perdono tonicità, è fondamentale quindi rendere la pelle anche più elastica e morbida: molti oli e burri vegetali come avocado, jojoba, mandorle e karitè possono migliorare il livello di idratazione della pelle di cosce e glutei. La tendenza all’accumulo di grassi, fattore che certamente favorisce lo sviluppo della cellulite, è invece contrastata da sostanze ad azione lipolitica, come la caffeina, o estratti di piante che la contengono in dose adeguata: per esempio il tè, il caffè e la cola, oppure dalle alghe, che con il loro contenuto in iodio attivano la mobilitazione del pannicolo adiposo.




Alimenti e cellulite


La dieta da sola non è sufficiente, un regime dietetico di drastica riduzione calorica provoca un afflosciamento generale e una riduzione della massa magra; è consigliabile consumare sei pasti al giorno con proteine di qualità, verdure amare (come: tarassaco, cicoria, carciofo) con effetti disintossicanti, drenanti e di riequilibrio dei metabolismo dei grassi, ortaggi e frutta fresca (privilegiando per esempio: lattuga, zucchine, cetrioli, cocomeri, pompelmi, ciliegie, fragole, che sono ricchi di acqua e antiossidanti), bere molta acqua controllando il contenuto in sodio.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...