Wednesday, November 24, 2010

Da consumarsi entro....

Ormai le date di scadenza compaiono su profumi, creme solari, articoli per il trucco e detergenti e su tutto ciò che rientra nell’area cosmetica. Cosa significa? Si può utilizzare un fondotinta per anni senza problemi? Quali rischi derivano dall’uso di un cosmetico scaduto?

A partire da marzo 2005 le disposizioni comunitarie hanno aggiunto un nuovo requisito per le etichette dei prodotti cosmetici denominato “Periodo post-apertura” o Pao (dall’inglese Period after opening). Tale informazione è indicata con un simbolo che raffigura in modo stilizzato un barattolo di crema aperto seguito dall’indicazione del numero di mesi in cui il prodotto, una volta aperto, può essere utilizzato e conservato in modo corretto, rimanendo conforme ai requisiti generali di sicurezza.



Il simbolo del PaO è  presente sull’etichetta di tutti i prodotti cosmetici, ad eccezione di:

• prodotti, con una durata minima non superiore a 30 mesi, che presentano l’indicazione “Da consumarsi preferibilmente entro...”;

• prodotti monodose (es. campioni gratuiti);

• prodotti in confezioni che impediscono il contatto tra il prodotto stesso e l’ambiente circostante (es. aerosol);

• prodotti per i quali è stato accertato direttamente dal produttore che la formula è tale da impedire qualsiasi rischio di deterioramento che impatti sulla sicurezza del prodotto stesso nel corso del tempo.

Se non c’è la data di scadenza sulla confezione, siamo in presenza di prodotti cosmetici con una durata minima superiore a 30 mesi e l’indicazione della durata minima non è obbligatoria.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...